Info utili – Anemos 2022

In questa sezione trovi tutte le informazioni utili per prepararti a vivere al meglio possibile il tuo corso in barca a vela, per qualsiasi ulteriore informazione e curiosità contattaci attraverso i nostri canali ufficiali.

PRIMA DI PARTIRE

Queste le cose essenziali che ogni passeggero deve fare per salire a bordo:

  • aver preso visione delle informazioni utili riportate in questa pagina
  • aver preso visione delle regole riguardanti l’emergenza Covid-19 disponibili e aggiornate costantemente su questa pagina
  • aver saldato la quota di partecipazione

Se hai intolleranze alimentari, sei tenuto a comunicarci queste informazioni che ci aiuteranno a fare una cambusa buona per tutti. Siamo a disposizione anche per prendere nota di abitudini alimentari e preferenze, ma non possiamo essere certi di poter soddisfare ogni esigenza.

Se stai seguendo una particolare cura sei tenuto a comunicare allo staff di bordo queste informazioni in modo che ti possano aiutare in caso di necessità.

IMBARCO E SBARCO

Avverranno al Mandraki Harbour di Rodi (vedi mappa). Sul gruppo whatsapp vi invieremo l’esatta posizione dell’ormeggio.

Il punto d’incontro sarà nelle vicinanze dell’imbarco e vi verrà comunicato via whatsapp non appena possibile.

Il giorno di imbarco è sempre un giorno pieno di lavoro e vi chiediamo quindi la cortesia di non passare dalle barche prima dell’apertura ufficiale degli imbarchi.

L’orario di ritrovo è previsto per le 18.30 di ogni sabato. Sul gruppo whatsapp vi aggiorneremo sulla preparazione delle barche, confermandovi l’orario di ritrovo o avvisandovi di eventuali ritardi.

Non è in nessun modo possibile lasciare nessun effetto personale a bordo prima dell’imbarco ufficiale. Per informazioni su dove lasciare i propri bagagli prima dell’imbarco consigliamo di usare il servizio di Radical Storage raggiungibile a questo indirizzo.

Il luogo sarà sempre Mandraki Harbour dove faremo ritorno per le 18.00 di ogni Venerdì. Lo sbarco dovrà avvenire entro le ore 09.30 di ogni Sabato mattina.

Chi arriva in aereo può raggiungere il Mandraki Harbour sia in taxi (30 minuti) sia in bus (40 minuti). Qui info orari e tariffe del servizio bus https://www.rhodes-airport.info/bus/

LA VALIGIA

In barca gli spazi sono limitati e vanno quindi gestiti in modo intelligente e non è in nessun modo consentito imbarcare valigie rigide o trolley.

Consiglio: usate uno zaino o una borsa morbida, una volta a bordo sistemate le vostre cose negli armadietti e chiedete allo staff dove conservare le vostre borse vuote.

Portate poche cose! Tutti abbiamo iniziato portandoci di tutto e puntualmente siamo tornati a casa avendo usato un decimo.

Una lista non esaustiva, escluso le cose intime e le cose da serata che ognuno liberamente decide, potrebbe essere questa:

  • maglietta
  • polo e t-shirt
  • pile/felpa
  • maglione caldo
  • pantalone sportivo
  • scarpe da ginnastica/vela
  • occhiali da sole
  • giacca a vento (meglio se impermeabile)
  • maglietta termica (maniche lunghe)
  • costume
  • cappello
  • crema solare
  • un piccolo zaino
  • un piccolo beauty case

Consiglio: non vi fate problemi se non avete abbigliamento tecnico, adattate qualcosa di comodo e caldo, per l’abbigliamento termico, Decathlon o negozi simili offrono tutto quello che serve.

Se vi piace fare snorkeling portate maschera e pinne, se siete freddolosi una muta leggera vi aiuta a fare lunghi bagni, portate poi un bel libro, della buona musica, sicuramente delle scarpe comode per passeggiare e qualsiasi cosa sappia raccontare di voi e che vogliate condividere.

LE SISTEMAZIONI

Le cabine non sono in nessun modo preassegnate, sarete quindi voi, aiutati dallo staff di bordo, a distribuirvi tra le varie cabine che hanno caratteristiche simili e dotazioni identiche.

Nella scelta collaborate da buon equipaggio, cercando di accontentare le esigenze di ognuno e ricordandovi che in cabina ci si starà lo stretto necessario a riposarsi, ogni tanto!

Chiedi allo staff di bordo con chi condividerai la cabina. E’ buona norma che alle persone che non si conoscono vengano lasciate le cabine con letti più ampi.

Tutte le cabine sono dotate di un piccolo armadietto nel quale potrete organizzare il vostro “guardaroba”. Sul letto troverete il vostro “kit-cabina” composto da lenzuola e teli personali.

Se vi saranno posti liberi la crew di bordo dormirà in cabina, a barca piena sarà la dinette ad essere convertita a letto. Sulle barche provviste di crew-cabin la crew potrà usare tale sistemazione.

La crew avrà sempre facoltà, per questioni di comodità o controllo dell’imbarcazione, di dormire in dinette o negli spazi esterni che dovranno essere quindi lasciati liberi per tale uso.

LA CREW

Sarete accolti e coinvolti da due persone per barca, uno skipper-istruttore e uno staff-coordinatore. Non sono molte le organizzazioni che offrono due persone a bordo, per noi è sempre stato un requisito essenziale per offrire esperienze piene, sicure e ben organizzate in ogni dettaglio.

E’ la persona che a bordo decide tutto ciò che riguarda la navigazione e la sicurezza di barca ed equipaggio di cui è responsabile.

Gradisce la collaborazione di tutti e condivide le nozioni di vela e vita di marineria, coinvolge chi lo desidera alle manovre, a timonare e organizzare gli ormeggi.

Nei momenti di navigazione più intensa, se capiteranno, pretende che tutti rispettino, senza indugio, i suoi ordini in modo da tutelare la vostra sicurezza e quella dei compagni di equipaggio.

Chiarimento: non è mai successo, ma nel caso ci fossero persone a bordo il cui comportamento possa mettere a repentaglio la sicurezza o la tranquillità del resto dell’equipaggio, il comandante ha pieno e insindacabile diritto di sbarcare i responsabili di tali comportamenti.

Supporta lo skipper nella gestione della barca e delle manovre. Programma e organizza le attività di terra e mare, prenotando ormeggi, ristoranti ed altre attività. Acquista la cambusa iniziale e gestisce le provviste per offrirvi un viaggio di scoperta anche gastronomica.

Prepara la colazione ed insieme al gruppo provvede alla ideazione e preparazione di pranzi freschi, gustosi e mediterranei.

Coordina la vita di bordo, coinvolgendo tutti al mantenimento di una barca sempre in ordine e pronta a navigare. Gestisce la cassa comune e rendiconta le spese dandone visibilità a tutti.

Farsi coinvolgere e partecipare.

L’equipaggio è il più importante elemento per la buona riuscita di un viaggio e tutti siamo chiamati a farne parte, ognuno con i propri talenti, capacità, inclinazioni.

Ogni operazione di bordo, se fatta con la collaborazione di tutti, diventa veloce, semplice, non si spreca tempo inutile e il viaggio scorre senza intoppi, cercando di vivere e divertirsi, scoprendo e navigando più luoghi ed esperienze possibili.

Ognuno si troverà a far parte di una brigata di cucina, di una squadra di lavaggio piatti, di un equipe di preparazione aperitivi, momenti divertenti di condivisione e conoscenza reciproca.

LA BARCA

La barca sarà dotata di 5 cabine, quattro matrimoniali ed una doppia a castello. Le dimensioni sono simili e tutte hanno armadietti e spazi dove sistemare le proprie cose.

La barca avrà 3 bagni con acqua dolce, specchi, armadietti ed anche la doccia. Ogni bagno avrà un suo panno in microfibra e a bordo avremo prodotti per mantenere sempre l’igiene di questi ambienti.

Consiglio: porta un beauty-case dove tenere le tue cose e riponilo in uno degli armadietti del bagno.

All’interno la barca ha un grande salone (in gergo dinette) dove rilassarsi durante la giornata ma è anche un ambiente di lavoro per staff e skipper e deve quindi rimanere sempre il più possibile in ordine.

All’esterno vi è il pozzetto che durante le soste diventa spazio di pranzi, aperitivi e del relax sotto l’ombra del tendalino ma che in navigazione ritorna area di manovre, dove è necessario che ci sia ordine e spazio per tutte le operazioni.

Skipper e staff vi spiegheranno come vivere la barca in piena libertà e collaborare al mantenimento di una barca pronta sempre a navigare.

ACQUA DOLCE E CORRENTE ELETTRICA

Ogni barca ha dei serbatoi che riempiremo prima di salpare e durante i nostri passaggi in porto. In Grecia non è mai agevole ricaricare i serbatoi di acqua dolce e quindi dovremo essere bravi a gestirla, ma senza troppe rinunce e problemi.

Non bisognerà lasciarla scorrere inutilmente ed useremo l’acqua di mare, tutte le volte che sarà possibile, come nel lavaggio dei piatti.

Attraccati in porto è tutto molto simile a casa propria, ma in navigazione e in rada funzioneranno solo prese usb e prese accendisigari.

Non è detto che sia sempre possibile caricare cellulari e tablet è quindi molto utile dotarsi di “power bank” che ne aumentino l’autonomia.

LE DOCCE

Come immaginate la doccia è una delle cose che consuma più acqua in assoluto ed è quindi possibile farsi la doccia in bagno solo autorizzati dallo staff di bordo.

Esiste però una soluzione bellissima: la doccia marina!

Al termine di ogni bellissima giornata di mare, uno spruzzo di acqua dolce, una bella insaponata di sapone biodegradabile, un tuffo di risciacquo in mare, ed un ultimo spruzzo di acqua dolce per levare via il sale. E’ uno dei momenti più belli della giornata ed anche i più scettici se ne innamorano.

Consiglio: chiedete allo staff quali saranno i programmi del giorno in modo da organizzarvi il momento doccia ed essere pronti per la serata.

Anche per semplificarvi il viaggio in aereo compreremo detergenti per la barca e per la persona direttamente noi suddividendo il costo nella cassa comune.

Le barche erogano sufficiente energia elettrica per far funzionare un phon o piastre per capelli solo attraccati in porto. Avremo un piccolo phon a bordo ma spesso non potrà quindi essere utilizzato.

IL WC

E’ uno degli oggetti più strani che si trovano in barca. Fondamentalmente perché nelle sue funzionalità di scarico usa l’acqua del mare che viene caricata e dopo scaricata, insieme ai vostri bisogni, attraverso una pompa che può essere elettrica o manuale.

In ogni caso la cosa che non dovrete mai dimenticarvi è che nel wc non va buttata nessuna tipologia di carta, nemmeno la carta igienica, che invece dovrà essere buttata in un apposito sacchetto.

Consiglio: se sei alla prima esperienza chiedi senza timori allo staff di bordo di spiegarti tutti i segreti. Ogni tanto ricordati di sostituire il sacchetto.

PROGRAMMA E ITINERARIO

Il programma è definito da skipper e staff di bordo. Ne abbiamo già definito uno di massima ma saranno le condizioni meteo a decidere la sequenza esatta delle isole che visiteremo.

Possiamo anticipare che la nostra rotta toccherà alcune tra le seguenti isole: Rodi, Chalki, Symi, Tilos, Nysiros, Kastellorizo.

La Grecia è famosa per ormeggi sempre molto creativi. Non bisogna immaginare i classici marina con acqua, energia e servizi, ma baie ed approdi nei quali troveremo comunque una sistemazione bellissima in un contesto veramente marinaresco.

La logistica sarà però molto varia, potrà succedere ad esempio che per scendere a terra dovremo utilizzare il gommone di bordo.

Noi prevediamo sempre dei piani alternativi che in caso di meteo avverso ci permettano comunque di divertirci e vivere le isole.

E’ importante però sapere che in caso di meteo inclemente, l’itinerario prospettato potrà subire modifiche e ridimensionamenti, non garantendo ad esempio la visita di tutte le isole prima elencate.

Sicuramente! In base all’itinerario effettivo vi proporremo anche attività di terra ricche di scoperta e avventura, tenetevi pronti a tutto! Passeggiate, trekking, cene, grotte, snorkeling, ogni isola e ogni giorno qualcosa di bello e divertente da vivere e navigare.

Alcune attività potranno avere un costo extra che non comprendiamo nella quota proprio perché dipendono dall’effettivo svolgimento dell’attività.

LA CAMBUSA E I PASTI

Ci divertiamo sempre a scoprire i posti dove navighiamo anche dalla loro cucina. Troverete la cambusa iniziale già a bordo, e poi ci divertiremo insieme a rinforzarla con qualcosa di fresco direttamente nelle tappe che faremo.

Skipper e staff si svegliano normalmente prima di tutti e quindi troverete al vostro risveglio una ricca colazione ad attendervi in pozzetto.

Lo staff-coordinatore vi proporrà un menù del giorno e coordinerà, partecipando, alla preparazione dei piatti, facendovi scoprire ricette, prodotti e segreti della cucina in barca.

Isola per isola vi proporremo un programma serale che ci dia modo di viverle e scoprirle anche nella loro divertente vita notturna. Ceneremo spesso fuori, alternando buoni ristoranti a divertenti aperitivi di fronte al mare, conosciamo sempre la migliore soluzione per mangiare bene senza spendere troppo.

Quando saremo in rada ci divertiremo invece a preparare insieme una bella cena a bordo.

LA CASSA COMUNE

A bordo si costituirà una cassa comune necessaria a pagare le spese di cambusa, di tutti gli ormeggi compresi quelli della base e gasolio.

Tutti i passeggeri devono contribuire in egual misura, ne sono invece esclusi skipper e staff di bordo.

Noi anticiperemo le spese per fare la cambusa iniziale e gestiremo, giorno per giorno, la contabilità della cassa comune, chiedendovi di tanto in tanto di contribuire, mostrandovi le voci che stanno man mano incidendo sulle spese.

Consiglio: cercate di avere sempre un po’ di contante con voi, soprattutto nelle ultime giornate quando vi verrà chiesto il saldo.

I consumi di bordo che sono cambusa (cibo e bevande), carburante (sia della barca che del motore fuoribordo), kit personale di cabina, detergenti per la barca e la persona (naturali e bio che trovate a bordo), acqua dolce per i serbatoi.

Gli ormeggi (porti, boe o altri tipi di stazionamento). Attrezzature optional di bordo quando disponibili (stand up paddle; diving equipment; barbecue; wifi; etc.). Eventuali attività o spese di terra che l’equipaggio decide di gestire con la cassa comune.

Il consumo di carburante può essere calcolato o con l’effettivo rifornimento a fine vacanza o con il conteggio delle ore motore effettuate e del consumo per ora che ogni barca indica nel proprio libretto di navigazione.

Toomulti sailing a differenza di molte altre organizzazioni non chiede ai propri partecipanti un deposito cauzionale all’imbarco.

Gli eventuali danni alla barca e alle sue dotazioni o l’eventuale perdita di materiale e dotazioni dovranno essere prontamente segnalati allo staff di bordo.

Lo staff di bordo, sentito se necessario il charter, valuterà l’entità di tale perdita o riparazione, riporta il costo di riparazione o riacquisto all’interno delle spese di cassa comune del singolo equipaggio.

ALTRE DOMANDE?

Se non trovi la risposta ad un tuo dubbio visita la nostra pagina domande frequenti e il nostro regolamento oppure scrivici e ti risponderemo quanto prima.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.